Bando ISI INAIL 2018 per l’anno 2019

Il bando ISI INAIL ha lo scopo di incentivare gli interventi che migliorano la sicurezza sul lavoro. Per il nuovo anno l’ente ha stanziato 300 milioni di euro in favore delle aziende virtuose.

Oggetto del bando

Con il bando INAIL ISI 2018 per l’anno 2019 vengono messi a disposizione delle aziende 370 milioni di euro per incentivare gli investimenti volti al miglioramento della salute e della sicurezza sul lavoro. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Rientrano nel nostro caso i servizi di rimozione amianto (eternit) e il rifacimento coperture.

Bando ISI INAIL: a chi è rivolto?

Possono partecipare al bando imprese anche individuali, iscritte all’INAIL, Camera di Commercio, settori industria e artigianato.

Come partecipare al bando

Le domande dovranno essere presentate in via telematica dall’11 aprile 2019 fino al 30 maggio 2019.

Stanziamento del bando

Il fondo viene erogato in misura del 65% della spesa sostenuta (costi pratiche, oneri tecnici, opere complementari compresi) fino a un tetto massimo di 130.000 euro per azienda.


Bando ISI INAIL. Ti aiutiamo noi!

I fase: pre-fattibilità gratuita

  • Raccolta e analisi della check-list interamente compilata dal cliente (con relativi allegati);
  • Reperimento credenziali INAIL dell’azienda (tempistica Inail per il rilascio n°2gg lavorativi);
  • Verifica della pre-fattibilità del progetto da sottoporre all’Ente;
  • Profilazione dell’azienda sul sito INAIL per la predisposizione della domanda di contributo;
  • Stesura del programma d’investimento;
  • Calcolo del punteggio.

II fase: predisposizione richiesta contributo

  • Stesura e comunicazione al cliente delle linee guida da ottemperare per il buon esito dell’agevolazione;
  • Ottenimento del codice univoco della pratica e comunicazione al cliente;
  • Formazione a distanza in webinar per la gestione del click-day da parte del cliente (necessaria la partecipazione ad almeno una sessione formativa);
  • Preparazione e gestione del click day;
  • Comunicazione esito graduatoria INAIL.

III fase: protocollo documentazione (solo a seguito di esito positivo della graduatoria)

  • Predisposizione della documentazione tecnica prevista dalla normativa;
  • Verifica documento valutazione rischi;
  • Predisposizione da parte di un tecnico abilitato della perizia giurata;
  • Protocollo della documentazione alla sede INAIL di competenza;
  • Gestione iter burocratico della pratica;
  • Predisposizione delle eventuali integrazioni documentali.

IV fase: rendicontazione progetto

  • Eventuali incontri con i funzionari INAIL delle sedi competenti;
  • Monitoraggio ricezione lettera di concessione contributo;
  • Predisposizione della documentazione per l’eventuale richiesta di acconto del contributo;
  • Predisposizione delle eventuali integrazioni documentali;
  • Predisposizione e protocollo della rendicontazione di fine lavori e richiesta liquidazione del contributo.

Tempistiche e funzionamento

  • Entro il 30 maggio 2019: inserimento azienda, caricamento dati sul portale INAIL, assegnazione codice identificativo;
  • Giugno (la data verrà comunicata in seguito): click-day. Dopo circa 1 settimana pubblicazione delle graduatorie. In caso di esito positivo, entro 30 gg. consegneremo la perizia giurata e il completamento della domanda;
  • Fino a novembre 2019: verifica della documentazione;
  • Novembre 2019: ricevimento della PEC che dà diritto al contributo. Da qui si ha tempo un anno per eseguire, saldare e rendicontare i lavori.

A circa 100 giorni dal ricevimento della documentazione tecnica, rendiconti, contabile bonifici etc si riceve il bonifico del finanziamento.

Contattaci per maggiori informazioni.